Aceto di zenzero

L’aceto di zenzero – meglio se fatto in casa – è un altro modo per beneficiare dei poteri curativi dello zenzero. L’utilizzo di questo aceto, in sostituzione del tradizionale aceto di vino, è un’ottima soluzione per fare qualche cosa di buono per la propria salute.

Aceto di zenzero

Sicuramente conoscete già quali sono i numerosi effetti positivi dello zenzero. L’aceto di zenzero – a base di aceto di mele - è un’aggiunta che può portare diversi vantaggi alla salute di tutte le persone. Inoltre, grazie alla presenza dell’aceto di mele si potrà benefici ad esso collegato.

L’aceto di mele diventa aceto di zenzero

Quando si prende la decisione di utilizzare l’aceto di mele per produrre l’aceto di zenzero, si consigli di scegliere quei prodotti che utilizzano il sidro di mele come base. Il sidro di mele, grazie alle sue peculiarità è un toccasana utilizzato nella medicina popolare per decotti e pomate di vario genere.

Per riuscire a comprendere al meglio il potenziale di questo derivato dallo zenzero, in questa guida sono presenti i particolari vantaggi che il suo utilizzo possono portare.

Come prima cosa, è bene ricordare che l’aceto di sidro di mele stimola il metabolismo e la digestione in modo naturale. Ha un effetto stabilizzante della glicemia ed è utile per ridurre gli attacchi di fame. Inoltre, ha un effetto alcalino e ipocolesterolemizzante sul corpo.

Come è facile capire, è impossibile non prendere in considerazione questi effetti positivi. Se in aggiunta, si prende la decisione di preparare un aceto di zenzero a base di questo sorprendete tonico ricostituente allora è facile comprendere il potenziale di questa “pozione” di benessere.

L’aceto di zenzero offre quindi tutti i vantaggi dell’aceto di sidro di mele e in aggiunta beneficia delle peculiarità dello zenzero.

Consigli di lettura

Come preparare il tè allo zenzero

Il tè allo zenzero può essere preparato in pochi minuti senza grossi problemi. In questa guida, si può trovare la ricetta, alcuni consigli e alcuni utili trucchi.

Come fare l'aceto di zenzero

La produzione dell’aceto di zenzero è decisamente semplice, e non include nessuna operazione di riscaldamento o pastorizzazione. Riscaldare l’aceto, porterebbe a vedere svanire tutte le sue caratteristiche. Per le dosi non esiste un vero e proprio ricettario, è bene ricordare che più quantità di zenzero si utilizza, maggiore sarà il suo aroma e i benefici collegati.

Una volta pulito e spezzettato lo zenzero, si può procedere all’estrazione del succo di zenzero vero e proprio. Aiutandosi con una grattugia, si può grattugiare tutta la radice di zenzero all’interno di uno strofinaccio e spremere la polpa sopra a un vaso di dimensioni adeguate a contenere tutto il succo.

Successivamente, al succo di zenzero si può aggiungere l’aceto di mele in base al proprio gusto. Per chi vuole ottenere un aceto di zenzero dal gusto molto forte, può aggiungere due o tre cucchiaini di polvere di zenzero.

Prima di poter utilizzare l’aceto di zenzero, è bene lasciare riposare il tutto a temperatura ambiente e lontano dalla luce per almeno 3 settimane.

Dove usare l’aceto di zenzero?

Per chi ama bere durante i pasti il tè allo zenzero, l’acqua di zenzero o usare in cucina l’estratto di zenzero, l’aceto di zenzero è un’ulteriore asso nella manica da utilizzare a proprio piacimento.

L’aceto di zenzero può essere una sana alternativa al normale aceto di vino o, come l’aceto di mele, può essere utilizzato per decotti e aerosol. Per beneficiare dei suoi principi attivi, si può prendere uno o due cucchiai di aceto di zenzero preferibilmente durante i pasti. Tra un pasto e l’altro, si può mescolare uno o due cucchiai di aceto di zenzero in acqua o in succhi di frutta.